Star Trek - Perseus

 

Anno 2412. La tecnologia per usare in modo sicuro la trans-warp è oramai matura, rende la galassia sempre più piccola. Tutti i quadranti sono raggiungibili come prima lo erano le stelle ed i pianeti dei vari settori. Solo in una zona la trans-warp non garantisce la sicurezza; la zona centrale della galassia con le sue anomalie e la sua densità stellare.

Per affrontare quelle strane condizioni è stata progettata e costruita una nuova nave nei cantieri di Utopia Planitia, la prima della sua classe, la NX4425 Perseus; 5000 uomini di equipaggio, suddivisi tra equipaggio regolare (3.700), e aviatori ed avieri dello stormo caccia imbarcato. Il Blue Eagle è composto da 800 persone di cui 200 i piloti veri e propri e, ad organico completo, di oltre ottanta velivoli. A questo si aggiunge un battaglione di marines spaziali di circa 500 uomini.

La nave ha al suo comando un ammiraglio di lunga data e, come secondo, il CAG dello stormo.

Il Maggiore al comando del contingente MACO ha anche funzioni di tattico per le missioni sui pianeti ed è il terzo ufficiale nella linea di comando.

Il resto della nave è gestito secondo le classiche procedure create dalla Flotta Stellare.

Nello spazio l'astronave incrocerà nuove anomalie, zone dove la fisica ha nuove leggi e nuove costanti. Dove non sempre la curvatura entra in azione e se si attiva non sempre porta dove si vorrebbe.

Pianeti lussureggianti. Nuove razze che si dimostrano amiche ed altre aggressive li impegneranno in combattimenti cruenti.

Gli scienziati si meraviglieranno davanti alle nuove sconcertanti scoperte.

Un viaggio che ci porterà verso la zona dove la galassia conserva tutta la sua potenza distruttiva e creatrice. Per giungere la dove tutto ha inizio!

I personaggi:

L'ammiraglio è Arthur Knyvet Wilson, un umano di sessanta anni, senza nessun affetto conosciuto. Con un atteggiamento di rigore verso le formalità. Non da confidenza se non agli ufficiali superiori e solo in privato. In plancia è formale e segue il protocollo. Esperto stratega ha al suo attivo azioni di guerra che gli hanno fruttato le onorificenze più importanti, ma è stato scelto per le sue abilità diplomatiche, conscio di ciò lascia che sia il numero uno a governare la nave per quasi tutto il tempo.

Il CAG è l'andoriana TrishaTreil zh’Ghee, chiamata semplicemente Treil, di circa cinquanta anni, pilota abile e capitano con esperienza sia di combattimento che di amministrazione, gestisce la nave per conto dell'ammiraglio quasi riuscendo ad anticipare i suoi desideri.

Il maggiore Alexander Rozhenko della casa di Martok, figlio di Worf, Klingon fiero e fedele alla federazione, comanda i marines con tranquillità lasciando ai sergenti il compito di fare da istruttori e di dare l'aspetto burbero e marziale. Per poter partecipare alla missione ha lasciato la carica di ambasciatore, su indicazione del clan e con l'appoggio della UFP. Inizialmente in conflitto con l'ufficiale tattico di bordo.

L'Ufficiale Scientifico, tenente Timeran Brehl è una Trill non unita. Giovane per l'incarico, attendeva l'unione prima di essere chiamata per quella missione. Nonostante la giovane età riesce a armonizzare le esigenze dei vari e variegati gruppi di ricerca, mediando le esigenze e i fin troppo irruenti spiriti indagativi.

L'Ingegnere Capo Tenente Devinion Hagan, è un Betazoide con scarsi poteri mentali, che ha accettato di buon grado il viaggio pur di stare lontano dalla sua ingombrante famiglia.

L'Ufficiale Medico, Tenente Monroe W. Williams, umano. Racchiude in se tutto quello che deve essere un medico nella flotta stellare, compresa la diatriba perpetua con il MOE.

Ufficiale Tattico/Sicurezza, Tenente comandante Durken Rivas, originario di Malcor III, è il primo rappresentante dei Malcorian ad entrare nella flotta.

OPS Guardiamarina Nala Elewa, Umana di trentacinque anni. Civile laureata in ingegneria della terraformazione, entra nella flotta stellare solo per studiare i sistemi di gestione avanzata delle risorse. Decide di accettare di completare gli anni di accademia solo su richiesta esplicita di Geordi La Forge, che vede in lei lo spirito della esploratrice.

I piloti da caccia sono una elite nell'elite; a volte sbruffoni, sono tenuti a bada da Treil spesso con uno sguardo o con un movimento delle antenne. Coraggiosi ma anche altruisti, non esistano a rischiare la vita per salvare l'astronave. A volte fanno di testa loro e per questo vengono confinati negli alloggi.

Volare in quello spazio rappresenta una sfida che non tutti possono superare. Sono ammirati da certi membri della flotta che vorrebbero fare parte della squadriglia.

I MACO si allenano in modo duro tutti i giorni, sia dal punto di vista fisico che mentale. Fanno esercitazioni reali appena possono, tanto da richiedere sbarchi su planetoidi per sparare con le armi in dotazione. La sezione sicurezza della nave li rispetta e si allena con loro, ma le finalità operative dei due gruppi creano spesso dei conflitti.

 

Sinottico di una serie futura ambientata nell'universo di Star Trek di Gene Roddenberry ideata e creata da

Signorelli Marco, Shresmark th'Ghee Sottotenente Ingegneria responsabile propulsione a curvatura della NCC 98510 USS Seleya.